web

Devo dire che per me il film è diventato scorrevole solo nel finale quando lui ha raggiunto la ragazza in ospedale portando i fiori del ballo. SCARSO

Non l’ho trovato per niente divertente. DISCRETO

Film che all’inizio pare cretino ma poi diventa poetico. Belle le riprese dall’alto o dal basso e il montaggio così rapido. DISCRETO

Ragazzo succube della madre, immaturo che non accetta la morte;  la nega. Ma dopo la morte è come se fosse maturato improvvisamente. DISCRETO

Per poterlo commentare sarebbe necessario vederlo più di una volta. BUONO

Una bella lezione di vita per molti giovani; molto belle le scene e i colori. BUONO

Pur nella drammaticità, il film è ironico: pieno di buoni sentimenti. Può essere molto utile farlo vedere ai giovani. BUONO

PS: Per me va bene vedere la presentazione di nuovi film

Riesce a trattare un argomento complesso in modo delicato e con la giusta ironia. MOLTO BUONO

Momento di crescita personale. Divertente, ma terribilmente serio. MOLTO BUONO

Apparentemente scontato, il film riesce a raccontare con delicatezza un’amicizia autentica che cresce progressivamente e resta oltre la morte. MOLTO BUONO

Bello e commovente con la problematica della morte. MOLTO BUONO

Fresco e spontaneo espressione di un’età giovanile dove i due protagonisti rivelano la loro bontà essenziale nascosta nell’ animo. Attraverso l’esperienza della morte si valorizza la vita nello sviluppo della sua peculiare umanità. Anche nelle tecniche espressive geniali messaggi di speranza nel futuro dell’umanità. OTTIMO

Film unico e geniale, aiuta ad entrare, vivere  e contaminarsi in un mondo giovanile. Attori giovani bravissimi. L’attesa della morte può aiutare a vivere. OTTIMO

Uno dei film più belli visti al Cineforum. OTTIMO

Film fuori dai canoni, a tratti irriverente che tralascia le maschere di circostanza, seppur necessarie, per usare un linguaggio schietto e diretto. MOLTO BUONO

 

QUEL FANTASTICO PEGGIOR ANNO DELLA MIA VITAultima modifica: 2017-03-06T16:25:20+01:00da gdocinema
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

Post Navigation