locandina-into-paradiso

Demenziale. PESSIMO

Divertente, ironico e ambientato in una Napoli surreale. Vengono affrontate tante, forse troppe, problematiche comuni a tutta Italia. BUONO

Oltre che divertente anche profondo. Ho trovato un ritmo godibile serrato con diversi generi all’interno. Un’ottima opera prima. Non facile nell’affrontare il tema del disagio e di Napoli usando leggerezza e profondità. OTTIMO

Molto suggestivo bene raccontato e divertente. OTTIMO

 Un film senza né capo né coda. PESSIMO

 Demenziale! PESSIMO

Il film ambientato al sud più divertente di quanti hanno popolato i cinema recentemente. Saper e riuscire a far ridere nelle tragedie di un paese, il nostro, è un grande valore. Grande regista! A maggior ragione per la scarsità di mezzi. OTTIMO

Incomprensibile, inconcludente; non parla di Napoli, non parla di interculturalità, è pieno di luoghi comuni, legittima la mafia e non fa ridere. E’ il film più brutto che il Cineforum abbia mai presentato. PESSIMO

 Si tratta di un’opera prima dalla direzione molto discutibile, un tentativo di usare un linguaggio apparentemente innovativo, in realtà fondato sui luoghi comuni. SCARSO

Finalmente  una commedia intelligente. Molto rara. Molto bravi coloro che con poco hanno saputo rendere la vita molto problematica della città di Napoli.   MOLTO BUONO

Film simpatico, interessante nel suo aspetto onirico surreale. Forse un limite è proprio la pretesa di voler presentare troppi aspetti, troppe problematiche che rischiano di rimanere superficiali nel loro essere trattate. DISCRETO

La regista porta un suo libero punto di vista artistico. Ognuno che dia una visione di questa città può essere biasimato perché difficilmente coglierà le mille sfaccettature. La regista sceglie la strada dell’onirico surreale quasi grottesco non per nascondere od omettere ma per lasciare spazio a chi voglia di coglierne quello che sta fra le righe. Degrado sociale, criminalità sistematica fanno sicuramente parte di una città come Napoli e c’è poco da scherzare, ma la libertà di sognare non va tolta. E’ anche questo il compito del cinema. MOLTO BUONO

Commedia garbata anche se con una storia un po’ fragile. DISCRETO

Ha ben rappresentato, in modo allegro, la triste realtà concludendo anche con la morale della favola. MOLTO BUONO

 Presentazione divertente e leggera di problemi reali e pesanti. MOLTO BUONO

 

INTO PARADISOultima modifica: 2017-03-20T15:18:29+00:00da gdocinema
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*

Post Navigation